Il Piccolo Doge

Il Piccolo Doge
"Pinocchio 2000" opera di Guido Baldessari

domenica 4 agosto 2013

Intervista a Lisa Turrini, autrice self.


Benvenuto sul Il Piccolo Doge Lisa. Parlaci un po' di te.

Ciao! Intanto ti ringrazio per lo spazio che mi stai dedicando!
Prima di tutto io sono mamma di una bellissima bambina di due anni! Durante la mia gravidanza, ho frequentato il corso di accompagnamento alla nascita presso la ASL della mia città e l'ho trovato davvero molto utile; così mi sono appassionata al tema del sostegno alla genitorialità, integrandolo alla mia formazione universitaria e professionale: infatti sono una psicologa e principalmente mi dedico alla psicologia perinatale.

Il tuo libro “quando nasce una mamma” è stato autopubblicato sul sito lulu. com, di cosa tratta?

Il mio libro tratta appunto di psicologia perinatale: la prima parte si concentra sulla descrizione delle modificazioni fisiche ed emotive che avvengono nelle varie fasi di gravidanza, parto e puerperio, cercando di prendere in esame sia il punto di vista della mamma che quello del papà; ho inoltre dedicato grande spazio alla depressione post-parto e ai bisogni dei bambini in termini di sviluppo psico-affettivo per sottolineare l’importanza di uno stato emotivo positivo da parte della mamma che possa così, con anche l’aiuto del papà, essere presente e attiva nel rispondere alle esigenze del proprio piccolo; ho quindi ripercorso lo sviluppo di questi temi all’interno del quadro generale della psicologia della salute e in particolare della psicologia prenatale, arrivando così a descrivere l'importanza del sostegno alla genitorialità approfondendo in particolare gli aspetti legati al parto, al puerperio e all'allattamento.

Cosa significa per un giovane autore poter autopubblicare le sue opere?
Come risponde il mondo dell'editoria?

Per me è stato molto importante: quello di scrivere un libro è infatti sempre stato il mio sogno! Quando ho deciso di lanciarmi in questa avventura più che altro l'ho fatto per soddisfazione personale, quindi senza preoccuparmi di presentarlo alle case editrici e stare in attesa di un loro responso; ora che c'è, ti dico la verità, sono un po' gelosa: autopubblicandolo ho avuto la possibilità di farlo esattamente come volevo, dall'impaginazione alla grafica della copertina (che per altro è l'ecografia della mia bambina!) e ci tengo molto, non vorrei doverlo cambiare per venire incontro alle richieste di una eventuale casa editrice..

Cosa significa per te scrivere?

In generale a me è sempre piaciuto scrivere, ti qualunque argomento, perché credo che i pensieri vadano troppo veloci, mentre una penna che scrive e gli occhi che poi leggono vanno alla velocità perfetta! In particolare, scrivere questo libro per me ha significato poter parlare, nel mio piccolo, alle future o neo mamme (e papà) in maniera semplice e il più possibile completa, pensando anche, col senno di poi a ciò che io stessa avrei trovato utile leggere durante la mia gravidanza.

Come insegnare ai più giovani la passione per la lettura?

Questa è una domanda un po' impegnativa.. ti posso dire però come ha fatto mio papà a insegnarla a me: la mia casa era (ed è) sempre piena di libri, che venivano trattati come la cosa più preziosa al mondo; in questo modo già da molto piccola ne ho capito l'importanza! Poi mi ricordo dei momenti bellissimi in cui leggevamo insieme e subito dopo parlavamo di quello che avevamo letto commentando quello che c'era piaciuto, rielaborando la storia e vivendo a pieno quella che io credo sia la magia dei libri: la possibilità di andare in mondi nuovi, conoscere tempi diversi e sbizzarrirsi con la fantasia!
Io anche sto facendo così con la mia bambina: con un libro in mano, un po' leggo e un po' inventiamo, inserendo episodi che sono capitati a lei così che anche lei diventi parte integrante del libro.. e devo dire che per ora funziona!!!


Progetti futuri? Altri libri in vista?

Ovviamente sto continuando a scrivere, per adesso in realtà articoli più che progetti di nuovi libri, però mi piacerebbe un giorno scriverne un altro!

Ah... Nel caso tu abbia incuriosito qualcuno e questo fosse pigro quanto la sottoscritta, precisamente, dove lo troviamo il tuo libro?

Chi vive a Scandicci o dintorni lo può trovare presso la libreria “centro libro” (che bello vederlo esposto insieme a tutti gli altri libri!); altrimenti sul sito lulu.com, o contattando direttamente me: mi sono infatti organizzata per le spedizioni, riuscendo fra l'altro a tenere i costi molto contenuti.
Eventualmente i miei contatti sono:
lisa.turrini@hotmail.it
Che dire, ti ringrazio nuovamente per l'opportunità che mi hai offerto e spero che quello che ti ho raccontato di me e del mio libro possa essere piaciuto!!

Intervista pubblicata sulla pagina Facebook del Il Piccolo Doge (maggio 2013)

Sylvia Baldessari